Inside Italy: «Tra Sassari e Olbia: i nemici, non sono i forestieri»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Avevo appena lasciato la Sardegna, dove mi ero spostato sulla direttrice Sassari-Olbia per ben quattro volte in tre giorni, tre volte percorrendola in treno, e una volta in auto. Sto parlando della Statale 597 Sassari-Olbia, la cui lunghezza è di circa ottanta km, e che è…

Continua a leggere

Inside Italy: «Hopes were not supposed to be: Messina after the Sabir Maydan»

Special issue: When Sicily challenges the narrative of the end of Mediterranean hopes Kanaltürk and Bugün, two Turkish independent TV channels are closed by the police on October 28, with the accusation of fomenting terrorism (but apparently, the two channels were investigating the corruption inside Mr. Erdogan’s party). Five days earlier, a court of Istanbul…

Continua a leggere

Inside Italy: «Geografie sommerse»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Ci sono luoghi in Italia che scopri per caso, in cui arrivi senza sapere dove sei, lontani dai tragitti battuti dalla modernità. Per scoprirne uno di essi, mi sono dovuto imbattere in «Geografie sommerse». «Geografie sommerse» porta il sottotitolo «Viandanti nella bellezza dell’abitare il territorio». Quando…

Continua a leggere

Inside Italy: «Il teatro ci aiuta a ricollocare le frontiere che ci circondano»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». SenzaConFine, festival delle frontiere. Questa è la rassegna nella quale mi ritrovo al Teatro comunale di Pergine. Pergine è il più grande comune della Valsugana, con più di ventimila abitanti, il terzo della provincia autonoma dopo il capoluogo e Rovereto. Ventimila non sono forse un granché,…

Continua a leggere

Inside Italy: «Della grande bellezza: il barcone e il Verano»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Per trovare la «Grande bellezza» a Roma, quella delle pietre tranquille e degli spazi silenziosi, ora che dopo la celebrazione dell’Oscar i mezzi di comunicazione e la pubblicità ci lasciano in pace, bisogna scendere sotto il piano della strada. Uscendo dalla stazione della metropolitana di p.zza…

Continua a leggere