Fuck Humanity!

Fuck Humanity. [Signed] Aleppo, April 28, 2016. This is what someone wrote on a wall of Aleppo while the recent bombing campaign of al-Asad’s regime was going on without hesitations, with the backing of Russia, after having buried the ceasefire and started doing what they have always wished to do: annihilate people to win territory.…

Continua a leggere

Inside Italy: «Tra Sassari e Olbia: i nemici, non sono i forestieri»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Avevo appena lasciato la Sardegna, dove mi ero spostato sulla direttrice Sassari-Olbia per ben quattro volte in tre giorni, tre volte percorrendola in treno, e una volta in auto. Sto parlando della Statale 597 Sassari-Olbia, la cui lunghezza è di circa ottanta km, e che è…

Continua a leggere

Inside Italy: «Di ritorno da Napoli, aspettando il referendum!»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Vi racconto di una giornata passata a Napoli, la città più imprevedibile e generosa d’Italia. Al Complesso Universitario di Monte Sant’Angelo, con il prof. Renato Briganti, docente di diritto costituzionale, parliamo di democrazia e Medioriente. Oggi, 21 marzo 2016, l’Università Federico II ha sospeso le attività…

Continua a leggere

Inside Italy: «Partire, rientrare, e quell’aria dell’Outremeuse»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Liegi è una città attraversata dalle maestose acque della Mosa. Al centro, il fiume forma un’isola, su cui si trova il vivace quartiere dell’Outremeuse, l’Oltre Mosa. È in una delle vecchie case del quartiere che ha la sua sede L’aquilone, un’associazione creata dagli immigrati italiani, soprattutto…

Continua a leggere

The factory away from Kabul

My first time in a fertilizers factory. Built by the Soviet Union in 1967 and commissioned in 1974, located nearby Mazar Sherif, not far from the borders with Uzbekistan. Large, rationally designed, antiquated in its appearance, surrounded by scattered trees and high grass, in the middle of the countryside, accessible via an old paved road,…

Continua a leggere

Plays in Kabul

Scene 1 The husband calls the wife complaining that nobody serves him a cup of tea. He sits on a cushion, in the living room. The wife comes, reassures him that the water is boiling, and asks him to talk over an important topic. The husband, a moustached man, raises his voice and says: “Bring…

Continua a leggere

Inside Riscatto: «Organizzarsi oltre frontiere e differenze, questo ci auguriamo per il 2016!»

≪Se abbiamo imparato da Tunisi e dal Cairo che la questione del potere può porsi d’improvviso, nel giro di pochi giorni, dalla Sinistra latino-americana abbiamo imparato che la risposta a questa questione richiede decenni.≫ Questo stava scritto su un volantino diffuso da uno dei gruppi che avevano convocato Blockupy Frankfurt 2013. Ebbene, la tappa successiva…

Continua a leggere