Forum sociale mondiale: bilancio e prospettive

Articolo originariamente pubblicato nell’Osservatorio Mediterraneo dell’Istituto Paralleli, numero 10. Cinquantamila registrazioni pagate, ottomila volontari, mille e ottocento giornalisti per un totale di sessantamila presenze, quattromila e cinquecento organizzazioni registrate, 1.612 seminari e attività, trenta assemblee di convergenza tematiche alla fine dei lavori, settanta parlamentari di diciotto paesi, per un costo totale di 1,2 milioni €.…

Continua a leggere

Dopo la stagione elettorale: una visione per l’italia e il Mediterraneo

Articolo pubblicato originariamente sul sito di Alba. La lista “Rivoluzione civile” si era presentata per cambiare radicalmente la politica italiana, ma la sua rivoluzione non è mai cominciata. Poco prima delle elezioni, avevo postato un articolo su questo sito in cui mi premeva sottolineare che affinché un progetto politico che si vuole “rivoluzionario” sia profondo,…

Continua a leggere

Le Tenebre di Aleppo

Articolo pubblicato originariamente su “Una Città”  Il suo so­pran­no­me è “Black Eyes”. Ha 21 an­ni e ha ade­ri­to al­l’E­ser­ci­to li­be­ro si­ria­no do­po che le au­to­ri­tà ave­va­no per­so la pa­zien­za con ra­gaz­zi co­me lui, che con­ti­nua­va­no a ma­ni­fe­sta­re per la li­ber­tà e la ca­du­ta del re­gi­me. “Al­lah, Si­ria, li­ber­tà e ba­sta!”, can­ta­va­no, pa­ra­fra­san­do il mo­ni­to del­le…

Continua a leggere

L’emancipazione della religione è al femminile: perché i credenti lottino insieme per il progresso sociale

Originally posted on Voci da Tunisi:
L’assemblea di convergenza su religione ed emancipazione dell’ultimo giorno del Forum sociale ha raccolto moltissime donne, vestite di diversi colori, ingioiellate o di portamento modesto, velate o coi capelli sciolti. La loro presenza è stata l’immagine viva di un’assemblea che ha raccolto tra i duecento e i trecento partecipanti,…

Continua a leggere

Islam politico: solo la Sinistra ne può evitare la deriva neoliberale

Questo articolo è stato pubblicato sul blog collaborativo “Voci da Tunisi” (voicesfromtunis.org ) in occasione del Forum Sociale Mondiale 2013. Qual’è il futuro dell’Islam politico? A parlarne al Forum sociale mondiale il 28 marzo si sono riuniti diversi ricercatori ed analisti, tra cui Tareq Ramadan, Salah Eddine Jourchi, direttore del forum el Jahedh, e Fabio…

Continua a leggere

L’integrazione del Mediterraneo non è solo un sogno, è un progetto, purché…

Originally posted on Voci da Tunisi:
L’Assemblea dei cittadini del Mediterraneo è un cerchio di persone che condividono la passione per il Mediterraneo: tra di loro si trovano politici ed ex-politici, accademici, sindacalisti, imprenditori o persone attive in associazioni senza scopo di lucro (http://www.acimedit.net). A Tunisi, hanno organizzato due colloqui il 27 marzo per interrogarsi…

Continua a leggere

Identità culturale, sentimento religioso e crisi: le reti Anna Lindh si interrogano

Originally posted on Voci da Tunisi:
Identità culturale e sentimento religioso: un rifugio alle inquietudini dell’avvenire? Questo il tema di una delle sessioni di un forum alla vigilia del Forum sociale mondiale, organizzato dalle reti tunisina, algerina e marocchina della  Fondazione Anna Lindh per il dialogo tra le culture a Soussa (25-26 marzo), a cui…

Continua a leggere

Rivoluzione egiziana: la società civile e la partita del potere

(pubblicato su Osservatorio mediterraneo, dell’Istituto Paralleli, Torino, gennaio 2013) Una cosa è certa: senza una società civile attenta, attiva e se necessario rumorosa, le richieste per maggiori diritti e libertà avanzate dai giovani della rivoluzione del “25 Gennaio” non troverebbero attenzione tra i decisori del momento. Ovvero: il Palazzo si muove quando la Strada parla.…

Continua a leggere

Manifesto del Riscatto Cittadino

Scrissi questo articolo per l’Assemblea Nazionale dell’Italia dei Valori del 15 Dicembre 2012. Il manifesto è stato pubblicato nel sito di Niccolò Rinaldi, Europarlamentare dell’IdV. Le cose sono andate molto diversamente, nella più assoluta segretezza, a dimostrazione che anche IdV è diventato un partito vecchio, destinato a essere superato. Peccato, giudice Antonio Di Pietro! Per Un…

Continua a leggere