Inside Italy: «Noi siamo»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Arrivo alla Formazione Quadri Terzo Settore un poco in ritardo, dopo aver perso un treno a Roma la mattina presto perché ho atteso un autobus che mi portasse alla metropolitana di Agnanina da una periferia per più di mezz’ora, mentre faceva ancora buio. La Formazione, organizzata…

Continua a leggere

Inside Italy: «Perché non fai un altro libro?»

L’Italia che incontro attorno alle presentazioni di «Riscatto mediterraneo». Marcello, amico calabrese sposato ad una ragazza di Salamanca, mi aveva spifferato l’idea nell’orecchio. «Perché non fai un altro libro sulle cose che vedi e le persone che incontri presentando “Riscatto mediterraneo” in giro per l’Italia»? Subito gli avevo risposto frettolosamente che ci vuole tempo e…

Continua a leggere

Non ci resta che il Mediterraneo

Articolo pubblicato per il Corriere dell’Immigrazione. Che dire ora che tutto è stato detto su questa tragedia? Ora che hanno pianto lacrime amare soccorritori e lampedusani (e lacrime teatrali alcuni rappresentanti istituzionali)? Il minimo che si possa chiedere è che si apra un canale di accoglienza rapida e incondizionata per chi fugge dalle guerre e…

Continua a leggere

Egitto, oltre il disastro

Articolo pubblicato per la rivista “Azione Nonviolenta”. Avevo partecipato ad Alessandria d’Egitto alla grandissima mobilitazione del 30 giugno scorso, forse la più grande manifestazione di protesta della storia moderna, all’apice di Tamarrud, una campagna che aveva raccolto più di 22 milioni di firme per chiedere il trasferimento dell’autorità presidenziale al Presidente della Corte costituzionale, la…

Continua a leggere

L’Egitto è più forte del suo esercito e della Fratellanza

Articolo apparso su BabelMed “Le forze armate non hanno potuto tapparsi le orecchie di fronte alle richieste del popolo”: con questa formula il comandante dell’esercito egiziano ʿAbdel Fattāh as-Sīsī ha giustificato la decisione di intervenire politicamente tre giorni dopo le massicce manifestazioni popolari del 30 giugno scorso, deponendo il Presidente Mohammed Mursī per sostituirlo ad…

Continua a leggere

L’Egypte entre coups et rébellion

Article publié sur Babelmed « Les forces armées n’ont pas pu boucher leurs oreilles aux demandes du peuple » : avec cette formule le chef de l’armée égyptienne ʿAbdel Fattāh as-Sīsī a justifié la décision d’intervenir politiquement trois jours après la massive marche populaire du 30 juin dernier, en déposant le président Mohammed Mursi et en le remplaçant ad…

Continua a leggere

Forum sociale mondiale: bilancio e prospettive

Articolo originariamente pubblicato nell’Osservatorio Mediterraneo dell’Istituto Paralleli, numero 10. Cinquantamila registrazioni pagate, ottomila volontari, mille e ottocento giornalisti per un totale di sessantamila presenze, quattromila e cinquecento organizzazioni registrate, 1.612 seminari e attività, trenta assemblee di convergenza tematiche alla fine dei lavori, settanta parlamentari di diciotto paesi, per un costo totale di 1,2 milioni €.…

Continua a leggere

Dopo la stagione elettorale: una visione per l’italia e il Mediterraneo

Articolo pubblicato originariamente sul sito di Alba. La lista “Rivoluzione civile” si era presentata per cambiare radicalmente la politica italiana, ma la sua rivoluzione non è mai cominciata. Poco prima delle elezioni, avevo postato un articolo su questo sito in cui mi premeva sottolineare che affinché un progetto politico che si vuole “rivoluzionario” sia profondo,…

Continua a leggere

Le Tenebre di Aleppo

Articolo pubblicato originariamente su “Una Città”  Il suo so­pran­no­me è “Black Eyes”. Ha 21 an­ni e ha ade­ri­to al­l’E­ser­ci­to li­be­ro si­ria­no do­po che le au­to­ri­tà ave­va­no per­so la pa­zien­za con ra­gaz­zi co­me lui, che con­ti­nua­va­no a ma­ni­fe­sta­re per la li­ber­tà e la ca­du­ta del re­gi­me. “Al­lah, Si­ria, li­ber­tà e ba­sta!”, can­ta­va­no, pa­ra­fra­san­do il mo­ni­to del­le…

Continua a leggere