Sogno l’Italia motore di un nuovo Rinascimento Mediterraneo, come Francia e Germania lo furono per il progetto di integrazione europea. L’Italia al centro della “Culla delle civilità”, l’Italia portatrice di cambiamento e giustizia sociale, diritti, opportunità di sviluppo, progresso, l’Italia ispiratrice di una stagione storica nuova, uscita dalle rivoluzioni e dalle proteste popolari che hanno interessato la riva nord e quella sud del Mediterraneo in questi ultimi anni, l’Italia orgogliosa della sua identità culturale, geografica e storica. L’Italia non più alla periferia dell’Europa ma cerniera  Euro-Mediterranea, che affronti le crisi sociale, politica, economica e culturale generando ricchezza materiale e valori collettivi.

Questo è il mio progetto. Un’Italia chiusa e autoreferenziale, che discute solo di se stessa, non potrà risolvere le sue deficienze strutturali e le sue incertezze nella cultura e pratica della cittadinanza; il ribaltamento delle sue contraddizioni passa attraverso l’apertura al mondo di cui è il centro, il Mediterraneo.

Miei maestri nel passato sono stati il compianto Alexander Langer, pensatore e fondatore del movimento verde in Italia, Padre Paolo dall’Oglio, fondatore del monastero siriano per il dialogo interreligioso Mar Musa al-Habashi, l’attivista Luisa Morgantini, fondatrice di Donne in Nero contro guerra e violenza, il marocchino André Azoulay, già presidente della Fondazione Anna Lindh e visionario dell’Euro-Mediterraneo, il polacco Ignacy Sachs, economista e uno dei grandi pensatori dello sviluppo ecosostenibile, e lo spagnolo Pedro Arrojo Agudo, economista e vincitore del Premio Goldman per l’ambiente 2003.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...