Ho visto lacrime

Tre giorni fa, lasciando il palazzo del Viminale, il ministro degli Interni Matteo Salvini ha confessato di aver visto lacrime tra funzionari e poliziotti. Non c’è ragione di non credergli, e d’altronde basta rivedere la diretta su Facebook, il modo convincente con cui il politico leghista racconta quei momenti, e esaminare le foto scattate durante…

Continua a leggere

Arrestateci tutti

Mentre la capitana dell’imbarcazione Sea-Watch 3, Carola Rackete, entrava nel porto di Lampedusa e veniva posta agli arresti domiciliari, mi trovavo su una spiaggia della periferia di Tunisi. Sotto la rocca che ospita la ormai decadente residenza estiva dell’ex-presidente Ben Ali, dove una parete boscosa e ripida scivola verso il mare, avevo raggiunto a piedi…

Continua a leggere

Asmae Dachan e la bile dei prepotenti

In queste ore è sorta una polemica lanciata dalla portavoce di Fratelli d’Italia, on. Giorgia Meloni, contro l’attribuzione dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica alla giornalista e blogger di origine siriane Asmae Dachan, in occasione della Festa della Repubblica, oggi 2 giugno. Per leggere gli atti della polemica, vi indirizzo a questo reportage…

Continua a leggere

La libertà è amore senza freni

Enea e Didone si lasciarono rapire da un amore senza freni, trovando giaciglio sul muschio di una grotta delle coste africane, alle porte della città di Cartagine. L’Eneide racconta che il condottiero troiano, durante una battuta di caccia, trova rifugio in un anfratto insieme alla regina Didone, vedova del marito. Il valore di quello straniero…

Continua a leggere

Prima la menzogna e la rimozione

Viviamo una guerra continua di rifacimento della realtà attraverso spudorate menzogne vecchie come l’umanità che purtroppo viaggiano veloci come la luce grazie alle tecnologie disponibili, e operazioni ideologiche di rimozione delle situazioni di sofferenza che ci interrogano. La menzogna è uno strumento di potere modernissimo, perché permette di legittimare anche la disumanità e l’ingiustizia pur…

Continua a leggere

La pacchia è finita

La tristezza è quella di vedere chi gioisce, defunte anime con cravatta di ottima fattura, mentre si esaltano saltando nel pozzo affascinante del “menefreghismo”, un drappello di parlamentari con uno striscione con su scritto: “La pacchia è finita”. Davanti a Montecitorio, affiancati dal Giullare dell’Interno, che si esibisce in esternazioni roboanti e assalti  di risata.…

Continua a leggere

Ponte di Genova: revocare le concessioni autostradali è giusto

All’incirca tra il 2000 e il 2004, in qualità di consigliere politico dei Verdi al Parlamento europeo, avevo seguito insieme a Anna Donati (WWF Italia) e Monica Frassoni (europarlamentare) la vicenda delle concessioni autostradali. L’Italia ha sempre avuto la pessima abitudine di rinnovare le concessioni ad enti gestori privati senza passare per gara pubblica, violando…

Continua a leggere

La Porta per l’inferno

A metà luglio, Andrej Babis, Il primo ministro della Repubblica Ceca, commentava la richiesta dell’Italia agli Stati dell’Unione europea di prendere alcuni dei 450 migranti in attesa al largo di Pozzallo, avendo le autorità italiane negato l’accesso al porto, nei termini seguenti: «È la strada verso l’inferno». Aveva aggiunto che il suo Paese non avrebbe…

Continua a leggere

Infiltrato!?

Questo è un comunicato. Il Comunicato n. 1, forse. E lo scrivo per spiegare ad amici e conoscenti che hanno saputo della mia autocandidatura alle Parlamentarie M5S 2018 e hanno manifestato il loro sostegno, come sia andata. Mi hanno escluso dalla competizione prima ancora che questa aprisse i battenti. La mattina del 16 gennaio 2018,…

Continua a leggere